Potremmo dire che non tutti i mali vengono per nuocere, quando leggiamo che, nel mese di marzo, a circa 17 mila lavoratori, prevalentemente donne, è stata “regolarizzata” la posizione lavorativa attraverso il Libretto Famiglia, uno strumento volto a regolare le prestazioni di lavoro accessorio ed occasionale del lavoro domestico…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it