Lo ha detto chiaramente il Presidente Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di fine anno: ”sul vaccino non ci sarà vincolo di obbligatorietà”. Ma è noto anche lo ha confermato lo stesso Conte, che il governo sta valutando di introdurre di una maggiore mobilità per chi sceglie di immunizzarsi. “Un patentino vaccinale in pratica”.

Lo si legge sulle colonne de Il Mattino in edicola oggi, che aggiunge anche i seguenti dettagli:

Sulla patente di immunità  «faremo delle valutazioni» ha dichiarato il Premier  «ci sono proposte per una valutazione di una maggiore mobilità per chi fa il vaccino, non abbiamo deciso nulla». L’idea è quella di una sorta di patentino digitale dell’immunizzione. Un certificato da avere sempre con sé che permetterebbe di accedere ad hotel, palestre, piscine, cinema, teatri, voli aerei. Vale a dire a tutte quelle attività ritenute non essenziali che sono state oggetto di chiusura o fortissime limitazioni. Non a caso l’ipotesi è stata caldeggiata da molte associazioni di categoria e da diversi assessori regionali al Turismo”.