Continua ad essere al centro del confronto tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi e i capidelegazione delle forze di maggioranza il Decreto Sostegni bis. Proprio ieri è stata infatti trovata la quadra su questo provvedimento, si tratta di un accordo politico a cui stanno seguendo in queste ore riunioni tecniche volte a redigere il nuovo testo legislativo. Ciò che è emerso – ma si tratta di un conferma – è che ci sarà anche un ‘Pacchetto Lavoro’ che interverrà a favore di aziende e i lavoratori, a partire da quelli in cassa integrazione del settore turismo.

A riportare la notizia è il quotidiano La Repubblica, in edicola oggi, sulle cui colonne si legge che: “Tra le ultime novità per il settore turismo è prevista la decontribuzione dal 50 al 100 per cento per i lavoratori che escono dalla cassa integrazione in modo da costituire un paracadute per eventuali licenziamenti il cui blocco scade a giugno. Il Ministro del Lavoro Andrea Orlando punta all’approvazione di questo pacchetto di misure, che comprende anche Naspi e contratti di espansione e solidarietà, per iniziare a tutelare i lavoratori che saranno colpiti dalla fine del blocco dei licenziamenti, in attesa che – dopo l’estate – venga approvata la riforma degli ammortizzatori sociali”.

Una decontribuzione sui lavoratori in cig dunque che farebbe passare lo sgravio del costo dei contributi dal 50 al 100 per cento. Obiettivo e senso di questa misura è spingere i datori di lavoro a riportare in azienda i lavoratori e ad interrompere la lunga scia di ricorso alla cassa integrazione Covid, in modo anche da innescare un meccanismo virtuoso che genererà comunque introiti per le casse pubbliche nonostante lo sgravio . Ricordiamo, infatti, che la cassa integrazione Covid per le imprese del turismo (Cig in deroga e Assegno ordinario) dura, se utilizzata in maniera continuativa, per le settimane fino alla fine del mese di ottobre.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.