Il Bonus Irpef 100 euro (ex Bonus Renzi), meglio conosciuto come Trattamento integrativo DL 3/2020, viene liquidato dall’Inps verso la fine di ogni mese. Il bonus infatti oltre ad essere riservato a chi percepisce redditi da lavoro dipendente, spetta anche a chi percepisce redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, ovvero a:

  • lavoratori in cassa integrazione con Cig ordinaria, Cig straordinaria, Cig in deroga, assegno ordinario ed assegno di solidarietà;
  • disoccupati in regime di indennità NASpI;
  • disoccupati in regime DIS-COLL;
  • disoccupati agricoli;
  • lavoratrici in maternità per congedo obbligatorio;
  • lavoratori in congedo di paternità.

Bonus Irpef 100 euro luglio 2021: ecco quando paga Inps

Sebbene i tempi possano variare da beneficiario a beneficiario in maniera soggettiva, sulla base del Cassetto Previdenziale diversi lettori ci hanno segnalato che il pagamento dell’Irpef a luglio 2021 sarà disponibile intorno al 22 del mese:

Ogni pagamento effettuato dall’Istituto previdenziale si riferisce al mese precedente (o ai mesi precedenti se si è in attesa del primo pagamento con gli arretrati). Può anche succedere che gli arretrati non vengano disposti tutti insieme col primo pagamento, ma suddivisi in più mensilità nell’arco dell’anno.

E’ importante ricordare che Inps eroga il trattamento integrativo a condizione che il richiedente abbia percepito o stia percependo un trattamento previdenziale, quindi nel caso della Naspi se questa è sospesa si sospende anche il pagamento del Bonus Irpef.
Questo è valido anche nel caso in cui la Naspi spettante è relativa a ad un periodo inferiore a un mese. Se l’Inps paga solo 15 giorni di Naspi, spetterà un Bonus Irpef di un importo proporzionato alle giornate di Naspi pagate.

Se accedendo al Cassetto previdenziale Inps il pagamento del Bonus Irpef non è visualizzabile, il consiglio migliore è contattare il numero verde INPS 803 164. Un operatore potrà verificare che i pagamenti della vostra domanda non siano bloccati o sospesi. A volte il ritardo dei pagamenti può essere dovuto al blocco o sospensione del trattamento Inps (es. Naspi, disoccupazione agricola, ecc.)

Bonus Irpef 100 euro luglio 2021, quali importi?

Il valore del Bonus è mutevole ed è calcolato in maniera proporzionale, sulla base del reddito lordo percepito. L’importo, inoltre, è decrescente con l’aumentare del reddito:

  • da 8.174 a 28.000 euro: il bonus è pari ad un importo di 100 euro mensili;
  • da 28.000 euro e fino a 35.000 euro: l’importo del bonus diminuisce a 80 euro mensili;
  • oltre i 35.000 euro e fino a 40.000 euro: l’importo del bonus diminuisce progressivamente fino ad azzerarsi, al raggiungimento dei redditi lordi annui pari a 40.000 euro.

Sotto gli 8.174 euro i redditi IRPEF non prevedono pagamento di tasse e, infatti, vengono chiamati “incapienti di imposta”. Per questi importi non si ha diritto al Bonus.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.