Il 6 agosto entrerà in vigore l’obbligo di possedere il Green pass per i clienti che intendano entrare in ristoranti e bar per sedersi nei locali al chiuso, palestre, cinema, teatri, piscine, centri culturali, ecc.

Lo stesso obbligo però non è stato finora previsto per chi in questi locali con accesso al pubblico ci lavora. Si tratta di una palese ‘vuoto’ del Decreto Green pass che il Governo aveva sin da subito promesso di risolvere nei primi giorni di agosto.

Secondo Il Sole 24 Ore in edicola oggi l’ora delle decisione sarebbe arrivata e domani il Governo adotterà il Decreto anche per i lavoratori dei luoghi per entrare nei quali la clientela deve obbligatoriamente esibire la certificazione verde, come camerieri, addetti alle vendite, gli stessi esercenti, e così via:

“Di questa prima possibile estensione del green pass nei luoghi di lavoro ne parleranno sempre domani, prima del Cdm, i ministri Orlando (Lavoro) e Speranza (Salute) con le parti sociali. La misura viene considerata ‘ragionevole’ dal Governo visto che sarebbe paradossale chiedere il green pass a chi va al ristorante ma non a chi ci lavora. L’obbligo non dovrebbe però entrare subito in vigore per non mandare in tilt gli esercenti, ma potrebbe slittare almeno a fine agosto”.

Dunque secondo quanto rileva il quotidiano economico l’obbligo per questi lavoratori non scatterebbe sin da subito bensì solo in una fase successiva, fine agosto. Ripropondendo anche in Italia la soluzione adottata dal Governo francese che ha dato circa un mese di tempo ad esercenti e lavoratori per sottoporsi almeno la prima dose di vaccino. TuttoLavoro24.it è stato il primo giornale in Italia a raccontare quali decisioni siano state realmente adottate in Francia: per approfondire clicca qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.