E’ stato sottoscritto il protocollo d’intesa predisposto dal Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo d’intesa con il Ministro della Salute Roberto Speranza e i presidenti di Federfarma, Assofarm e FarmacieUnite che stabilisce le tariffe uniche dei prezzi dei tamponi rapidi in farmacia.

L’accordo sul costo dei tamponi prevede un prezzo ridotto di 8 euro per i ragazzi dai 12 ai 18 anni e 15 euro per gli adulti, a partire dal 6 agosto.

Per poter tenere bassi e sotto controllo i prezzi lo Stato rimborserà una parte del costo dalle farmacie con le risorse già stanziate dal Decreto Green pass 22 luglio 2021.

L’ipotesi della gratuità dei test anti-Covid, secondo quanto apprende l’agenzia di stampa Ansa.it da fonti di governo, ”è stata scartata perché avrebbe potuto disincentivare i più giovani a immunizzarsi”, a sottoporsi cioè al vaccino. Una spiegazione poco convincente che sembra invece più da ricondursi alla ristrettezza delle risorse economiche necessarie per rimborsare le farmacie.

“Al momento la norma è vigente fino alla fine di settembre e il governo si riserva di fare poi le sue valutazioni“, ha detto ieri sera il ministro Speranza parlando in conferenza stampa. 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.