“Nel quartiere di San Basilio questa mattina è apparso un cartellone della Sindaca Raggi imbrattato da scritte ingiuriose rivolte alla Prima cittadina. Consapevoli che il gesto, futile gretto e meschino, sia opera di emeriti imbecilli, va stigmatizzato perché offende non solo la Sindaca in quanto donna ma tutta la società civile che si rispecchia nei valori della pacifica convivenza di idee politiche diverse ma sempre, e tutte, rigorosamente da rispettare. La campagna elettorale in corso, per quanto possa risultare a tratti divisiva e aspra nei toni, non può mai, per nessuna ragione, ammettere gesti di così infimo livello. Alla Sindaca Raggi, pertanto, va la nostra totale vicinanza e solidarietà”.

Così, in una nota, Michele Azzola, Carlo Costantini e Alberto Civica, segretari generali di CGIL Roma e Lazio, CISL Roma Capitale Rieti, UIL Lazio.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it