“Saranno migliaia i metalmeccanici che dopodomani saranno a Piazza San Giovanni a Roma per la grande manifestazione organizzata unitariamente da Cgil, Cisl e Uil”. Così il Segretario Generale Fim Cisl, Roberto Benaglia.
“Come metalmeccanici saremo a Roma per ribadire che il Sindacato è, e sarà sempre, promotore e protagonista della democrazia e della libertà che questo Paese ha conquistato da oltre 70 anni. Nessuna provocazione, assalto a sedi o minaccia a sindacalisti, ieri come oggi, possono intimidirci o distrarci dal nostro ruolo di forte rappresentanza sociale” sottolinea. “Per questi obiettivi, le azioni di sciopero che la Fiom ha dichiarato in maniera unilaterale e da sola in alcune realtà del Paese per domani sono strumentali e non fanno altro che indebolire lo spirito unitario e i veri e condivisi obiettivi della manifestazione di sabato prossimo. In uno dei momenti più impegnativi della vita del Paese che vuole superare questa pandemia,
il Sindacato ha il compito di ribadire le ragioni del lavoro e dei lavoratori in maniera costruttiva, senza divisioni, condizione fondamentale per dare maggiori tutele e più sicurezza sociale a tutti i lavoratori” conclude.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it