Con la sentenza 29912/2021, la Cassazione afferma che il lavoratore, al fine di dimostrare la falsità materiale di una scrittura privata sottoscritta con il datore, deve fornire con la querela di falso la prova della contraffazione del documento.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it