HomeEvidenzaDomanda RdC e Assegno unico: arriva la bocciatura INPS

Domanda RdC e Assegno unico: arriva la bocciatura INPS

Sono ormai mesi che Inps lo va ripetendo in ogni documento, circolare, messaggio, al contact center e perfino via social: i percettori del Reddito di cittadinanza che hanno figli non devono fare alcuna domanda per ricevere l’Assegno unico e universale.

Ciò vale sia per i vecchi percettori del RdC, sia per chi si accinge a fare domanda in questi mesi.

L’ennesima conferma arriva anche dalla pagina social ufficiale Inps, dove una utente chiede spiegazioni circa i motivi dei ritardi.

“Le due domande vanno in contrasto”, spiega Inps. Quindi è sufficiente inoltrare la domanda di RdC e l’Assegno unico arriverà in automatico.

Diversamente dagli uffici dell’Istituto bloccano la pratica. Ecco spiegato perchè continuano a esserci numerosi ritardi nei pagamenti: a distanza di mesi sono ancora molte le persone che sovrappongono la domanda dell’Assegno unico a quella del RdC.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -