“I cambiamenti climatici continuano a fare grandi danni, la diminuzione nelle aree vocate alla produzione di grano duro si attesta, al momento, tra il 25% e il 30% con conseguente aumento del prezzo”.

E’ quanto rivela Giuseppe Ferro, amministratore delegato del pastificio ‘La Molisana’ di Campobasso, all’agenzia di stampa ANSA.

“Siamo comunque in attesa dei dati completi di tutte le regioni per avere un quadro più chiaro della situazione“, considerato che il grano utilizzato per la pasta ‘La Molisana’ è coltivato in Molise, Puglia, Marche, Lazio e Abruzzo, “aree naturalmente vocate alla produzione cerealicola grazie al clima particolarmente favorevole”

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].