C’è un po’ di tutto nell’agenda politica di Enrico Letta, unico leader uscito vincitore dalle amministrative. Il leader del Partito Democratico usa le Agorà, in corso ormai da un anno, per stilare il futuro di governo programma in vista delle elezioni politiche del 2023.

Come riportato da Il Sole 24 Ore nell’edizione di oggi 29 giugno, sul piatto ci sono circa mille proposte che spaziano da welfare e sanità ad ambiente e transizione ecologica, da lavoro e impresa a istruzione e formazione.

È lo stesso quotidiano a scendere più nel dettaglio di quella che sarà l’ossatura dell’agenda del PD:

“Taglio shock del cuneo fiscale che grava sulle buste paga dei lavoratori e sui bilanci delle imprese, introduzione del salario minimo, lotta alla precarizzazione del lavoro, spinta al lavoro giovanile e femminile, diritti civili a cominciare dallo Ius Scholae che proprio oggi arriva in Aula alla Camera e naturalmente dal Ddl Zan contro l’omotransfobia.”

In pratica, le linee guida del futuro programma elettorale ci sono già. Così come non mancano le idee e le buone intenzioni. Resta da capire come il Partito di Letta intenderà applicarle nella pratica.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].