HomeEvidenzaBonus 200 euro, non tutti i Percettori NASpI lo avranno: il motivo...

Bonus 200 euro, non tutti i Percettori NASpI lo avranno: il motivo nella circolare INPS

Bonus 200 euro su NASpI, i percettori lo ricevono in automatico da INPS a ottobre. L’accredito dovrebbe arrivare a breve, ma non a tutti.

Non tutti i percettori della disoccupazione, infatti, hanno diritto al Bonus 200 euro: questo spetta solo a chi era titolare della NASpI a giugno 2022. La specifica viene direttamente dal Decreto Aiuti e dalla circolare Inps del 24 giugno.

Per avere diritto al Bonus 200 euro, quindi, non è sufficiente avere diritto alla NASpI di ottobre. Tuttavia, anche chi a giugno non ha percepito la disoccupazione può avere accesso all’indennità una tantum. Vediamo come.

Bonus 200 euro senza NASpI a giugno: come fare?

Nel Decreto e nella relativa circolare Inps con le istruzioni si chiarisce che l’erogazione del Bonus 200 euro avviene d’ufficio da parte dell’INPS a favore dei soggetti titolari, nel mese di giugno 2022, delle prestazioni di disoccupazione NASpI (e DIS-COLL).

Quindi chi a giugno non era titolare di NASpI non riceverà il bonus 200 euro a ottobre, tuttavia non è per forza escluso dal beneficio. Essere titolari di NASpI a giugno, infatti, è la condizione indicata da Inps per ricevere l’indennità una tantum in automatico.

Ma chi rientra tra gli aventi diritto al Bonus ”su domanda” non ha come requisito imprescindibile l’aver percepito la NASpI. La condizione che limita l’accesso al Bonus infatti è un’altra: aver lavorato almeno 50 giornate nel 2021.

Pertanto, chi ha il requisito delle 50 giornate ma ha esaurito la NASpI prima di giugno ha comunque diritto al Bonus 200 euro: conta il primo requisito, non il secondo. Vediamo quali percettori possono fare domanda.

Bonus 200 euro, quali percettori NASpI possono fare domanda?

Possono fare domanda per il Bonus 200 euro tutti quei percettori che rientrano nei casi delimitati dall’art. 32, comma 13, del Decreto Aiuti, ossia i lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti.

Questi devono rispettare congiuntamente i seguenti requisiti:

  • aver lavorato almeno 50 giornate nel 2021;
  • avere un reddito che non supera i 35mila euro nel 2021.

Pertanto, chi a giugno non era titolare della NASpI, potrà comunque fare domanda a Inps per il Bonus 200 euro se rientra nella categoria dei lavoratori stagionali, a tempo determinato o intermittenti che nel 2021 hanno lavorato almeno 50 giornate con un reddito inferiore ai 35 mila euro.

Attenzione però, perché per fare domanda c’è tempo fino al 31 ottobre 2022: dopo questa data, non sarà più possibile richiedere il Bonus 200 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -