Personale ATA, nuovi Stipendi per Area uguali a quelli di prima. Perché?

Ata

Personale ATA. Dal mese di maggio 2024 è entrato in vigore il nuovo sistema di classificazione del personale ATA.

La nuova classificazione è prevista dal CCNL Istruzione e Ricerca firmato lo scorso 18 gennaio tra ARAN e OO.SS. a seguito della firma definitiva del CCNL Istruzione e ricerca 2019-21.

Malgrado siano circolate le “tabelle con i nuovi stipendi” non è cambiato nulla. Perché

Nuovi” stipendi personale ATA: ecco gli importi tabellari

Gli stipendi tabellari del personale ATA decorrono dall’entrata in vigore del nuovo sistema di classificazione professionale previsto dal nuovo CCNL.

In realtà ad essere cambiato è il nome delle qualifiche, non gli importi come si evince da questa tabella:

Gli importi s’intendono lordi annui e alle cifre indicate va aggiunta la tredicesima mensilità.

Abbiamo evidenziato in giallo la riga della fascia 15-20 di un collaboratore scolastico.

Prendiamo adesso un cedolino di un collaboratore scolastico inquadrato nella fascia 15-20 e vediamo se ci sono delle differenze:

Il collaboratore scolastico è in godimento di uno stipendio mensile lordo di 1.572,62.

Se moltiplichiamo per 12 l’importo mensile troviamo:

1.572,62 x 12 = 18.871,44

Come possiamo notare l’importo del mese di aprile del collaboratore scolastico è identico a quello previsto dalla nuova classificazione del personale.

Nuovo inquadramento senza arretrati

La nuova classificazione del personale, quindi non ha portato, per ora, alcun beneficio al personale ATA.

Gli importi stipendiali tabellari rimarranno gli stessi e non sarà generato alcun arretrato.

La medesima situazione si era creata, nel mese di novembre 2022, con la nuova classificazione del personale delle Funzioni Centrali che, ha visto, in alcuni casi, ridursi addirittura lo stipendio.

Le nuove qualifiche, in realtà, sono ancora dei contenitori vuoti che saranno riempiti dal nuovo contratto per il quale, ancora, non sono partite le trattative.