“È inaccettabile che 4mila lavoratrici e lavoratori degli appalti delle pulizie delle scuole statali, a due giorni dall’avvio dell’internalizzazione dei servizi, non abbiamo alcuna certezza del loro futuro occupazionale e di reddito”. È quanto dichiarano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it