Diciotto anni fa, le brigate rosse assassinarono Marco Biagi. La Uil, nel rinnovare il cordoglio e la vicinanza alla sua famiglia, ricorda questo martire del riformismo, grande studioso e giuslavorista, la cui lezione vive ancora oggi e vivrà per sempre. Seppe valorizzare il dialogo e la partecipazione: il suo impegno civile resterà…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it