Da lunedì comincia la fase due. Quella che potrebbe essere più rischiosa. Chiediamo di fare un nuovo protocollo nel settore del pubblico impiego nel quali si confermi che il lavoro agile resti come lavoro ordinario. Non si può derogare da questa impostazione perché è essenziale per la salute dei lavoratori.>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it