Impegnati senza sosta nell’emergenza da Covid-19, giorno dopo giorno, i nostri infermieri hanno assistito tutti i malati, nelle terapie intensive, nei pronto soccorso, in corsia e a domicilio, nella strenua difesa della vita e sostenendo, nella solitudine, quanti non ce l’avrebbero fatta. Esercitando questo dovere, molti hanno sacrificato la loro stessa vita. Non dovremo mai dimenticarli, ma il cordoglio non è sufficiente. Bisogna prevedere una forma di aiuto per le loro famiglie. Esercitando questo…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it