La ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha incontrato i vertici dell’Inail. Nel corso della riunione si  condiviso l’orientamento – già espresso dall’Istituto – secondo cui, dal riconoscimento da parte dell’Inail di infortunio nei casi di infezione da Covid-19 in occasione di lavoro, non discende automaticamente la responsabilità del datore di lavoro.
“Fondamentale per le aziende – afferma Catalfo – sarà il rispetto dei principi stabiliti dai protocolli di sicurezza stipulati da parti sociali e Governo.

“Proprio per fugare tutti i dubbi emersi in questi giorni” sul riconoscimento da parte dell’Inail di infortunio nei casi di infezione da Covid-19 in occasione di lavoro, i tecnici del ministero del Lavoro e dell’Istituto “sono impegnati nell’elaborazione di un nuovo documento che fornisca più specifici chiarimenti su questo tema”, afferma Catalfo.

Continua a leggere qui

Fonte: agi.it