Il DPCM 17 maggio 2020 ha sancito la riapertura di numerose attività commerciali e industriali. Altre sono alla finestra in attesa di un quadro di regole chiaro e certo, tra queste c’è il Settore Cineaudiovisivo.

Secondo quanto appreso dalla Redazione di Tuttolavoro24.it le imprese di produzione sono in stand-by in attesa della definizione di uno specifico Protocollo sulla Sicurezza del Settore, in discussione in questi giorni tra le organizzazioni datoriali, tra cui Anica Confindustria, e le organizzazioni sindacali delle maestranze del Cinema.

Queste alcune delle “misure” previste dal Protocollo: regole durante le riprese indoor e outdoor, compresa la sanificazione degli ambienti e dei materiali mobili; utilizzo dei Dpi; attivazione di procedure specifiche nei casi di sintomatologia o positività al tampone per Covid19; disposizioni specifiche per il cast degli attori che si trovano a dover recitare senza poter rispettare le distanze di sicurezza.