La migliore risposta all’ipotesi di riforma del sistema contrattuale prospettata dal neo Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, è rappresentata dai contratti che abbiamo sottoscritto in quest’ultimo periodo. Penso, in particolare, a quello del settore alimentare che, però, guarda caso, non è stato condiviso proprio dalla Federalimentare…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it