Roma, 10 giugno 2020. Si è concluso poco fa  l’incontro con il Ministero dello Sviluppo Economico,  la Regione Abruzzo, Fim, Fiom, Uilm Nazionali con le Confederazioni e la direzione aziendale Baomarc interessata al sito abruzzese della ex-Honeywell di Atessa in provincia di Chieti.

Nel corso dell’incontro l’azienda ha confermato il piano industriale e piano di assunzioni, presentato nel 2018 presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonostante i ritardi causati dalla crisi pandemica del corona virus e il conseguente impatto negativo che ha colpito il settore automotive al quale l’azienda, per sua mission produttiva,  è fortemente dipendente.

Per la Fim Cisl bene la conferma del piano industriale da parte di Baomarcma abbiamo la necessità di avere tempi e scadenze certe.  Oggi però abbiamo  la necessità e l’urgenza di lavorare in sinergia con il Ministero del Lavoro, il Ministero dello Sviluppo Economico e l’assessorato al Lavoro della Regione Abruzzo per promuovere in tempi celeri una riunione risolutiva rispetto all’impellente problema degli ammortizzatori sociali dei lavoratori ex-Honeywell ormai da mesi senza alcuna copertura economica.

Quella della  ex-Honeywell è una vertenza che va attenzionata a tutti i livelli istituzionali nazionali e regionali serve una soluzione industriale robusta che ridia  una speranza di lavoro concreta a tutti i lavoratori del sito e al territorio. 

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it