La Uil da tempo chiede la revisione dei criteri dei coefficienti di trasformazione del sistema pensionistico. Quelli attuali penalizzano i futuri pensionati e disincentivano chi potrebbe restare al lavoro: un doppio danno sia per l’equilibrio dei conti che per i lavoratori…>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it