Con la sentenza 11701/2020, la Cassazione afferma che, secondo la formulazione attuale dell’art. 18 della L. 300/1970, la tutela reintegratoria presuppone l’abuso consapevole del potere disciplinare da parte del datore.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it