Le domande di emersione di rapporti di lavoro previste dal decreto Rilancio per braccianti, colf e badanti possono essere presentate entro il 15 agosto 2020. Il decreto legge n. 52 del 2020 ha concesso un mese in più di tempo ai datori di lavoro per concludere un contratto di lavoro subordinato con cittadini stranieri non regolari presenti sul territorio nazionale ovvero per dichiarare la sussistenza di un rapporto di lavoro irregolare, in corso, con cittadini italiani o cittadini stranieri. Mancano, però, alcuni importanti elementi di valutazione per i datori di lavoro interessati alla procedura.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it