Ieri in Piazza del Popolo a Roma si è tenuta la manifestazione unitaria organizzata da Fim-Fiom-Uilm per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici, per la soluzione delle 100 vertenze che interessano la grande industria, per il prolungamento del blocco dei licenziamenti e sulle azioni politiche del Governo.

Negli interventi dei Segretari Generali delle categorie, Marco Bentivogli, Francesca Redavid, Rocco Palombella, non è mancata una stoccata al Governo, proprio sull’argomento più dibattuto degli ammortizzatori sociali.

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Stampa in Edicola oggi per i sindacati delle tute blu:

“Nel mirino c’è il sistema di ammortizzatori sociali, con la Cig Covid da 900 euro, davvero insufficienti, per i lavoratori poveri“.

Dunque secondo il quotidiano torinese uno dei temi che i sindacati porteranno all’attenzione del Governo è quello dell’adeguamento degli importi della Cassa Integrazione, ritenuti troppo bassi e fermi a diversi anni fa.