Il presidente di Confindustria: «Decreti legge con nomi roboanti, ma mancano le priorità. Il Parlamento lavori anche ad agosto. Tridico? Via dall’Inps». Amarezza per la mancata solidarietà dopo le minacce agli imprenditori lombardi: «E’ tornato pericoloso affermare le nostre idee»

Continua a leggere qui

Fonte: lastampa.it