Con l’ordinanza 12871/2020, la Cassazione afferma che, ai fini della qualificazione di un rapporto come lavoro autonomo o subordinato, deve darsi rilievo preminente alle concrete ed effettive modalità di svolgimento della prestazione.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it