Con la sentenza 1006/2020, il Consiglio di Stato afferma che, nelle procedure conscorsuali, non è possibile derogare al termine di venti giorni che deve intercorrere tra la convocazione e la prova orale.

Continua a leggere qui

Fonte: lavorosi.it