1 ottobre 2020- “La Ducati è una realtà d’eccellenza del nostro paese che va salvaguardata e sostenuta con scelte coerenti da parte del Governo a partire da una destinazione mirata delle risorse del recovery fund che devono essere utilizzate per difendere l’occupazione e far crescere le aziende, la loro qualità e competitività sul mercato nazionale e su quello internazionale”. Lo ha detto la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, oggi in visita allo storico stabilimento Ducati di Borgo Panigale di Bologna, dove ha incontrato i rappresentanti sindacati aziendali e l’amministratore delegato dell’azienda, Claudio Domenicali. “Ducati è anche una fabbrica modello sul piano delle relazioni industriali con una partecipazione ed un coinvolgimento dei lavoratori nei processi di sviluppo dell’azienda che ha prodotto risultati straordinari sul piano della qualità delle moto e della capacità di stare in vetta sia sul mercato delle vendite nel mondo sia sul piano del risultati sportivi. Per questo bisogna sostenere queste imprese che, come Ducati, investono sull’innovazione, sulla ricerca, sul design, sulle tecnologie, sulla professionalità e le nuove competenze dei lavoratori, in modo da valorizzare sempre di più il nostro made in Italy. Ecco perché saranno importanti le scelte del Governo che deve saper decidere, coinvolgendo il sindacato con una visione chiara di sistema, dando certezze agli investimenti di aziende innovative e vincenti come Ducati”.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it