Al via da oggi, 1° ottobre, il taglio del 30% dei contributi a favore delle aziende del Sud fino al 31 dicembre.

La conferma arriva direttamente dal Ministro del Sud, Giuseppe Provenzano, che in un’intervista su Il Sole 24 Ore in edicola oggi, ha dichiarato che, in questa fase, si tratta di «una misura straordinaria per una situazione straordinaria». Di fatto, principalmente, servirebbe a tamponare il rischio di collasso occupazionale per questi mesi di emergenza sanitaria.

Il Ministro, che ha anche accennato alla volontà del Governo di prevedere la proroga della misura fino al 2029, ha confermato – rassicurando imprese e lavoratori – che sta per arrivare l’ok dall’Europa: 

«Abbiamo inviato la notifica alla Commissione concordandola con i loro uffici, attendiamo la risposta ufficiale ma è una sostanziale presa d’atto, in piena compatibilità con il Quadro temporaneo sugli aiuti di Stato. Nel frattempo, abbiamo impostato il negoziato con la Commissione per la proroga fino al 2029, con intensità dell’aiuto decrescente dal 2025. Abbiamo avuto già segnali positivi e inseriremo la proroga nella legge di bilancio. Insomma, non si tratta di un bonus a tempo e su questo siamo d’accordo con Confindustria: la misura ha senso se sarà strutturale, è una battaglia che stiamo facendo e che deve vederci tutti uniti».

Manuel Baldi