L’Assegno universale per ogni figlio, che dovrebbe aggirarsi attorno ai 200 euro, a scendere con l’aumentare del reddito familiare, sarà legge a partire dal 2021. In questi giorni il Governo, con la Ministra per la Famiglia Elena Bonetti (in foto) in prima fila, è impegnato a trovare le risorse per finanziare la misura.

Considerato l’importante esborso economico che determinerà la misura, per ripianare i conti il Governo dovrà necessariamente tagliare gli attuali forme di aiuto alle famiglie. Infatti si è parlato anche di riordino delle misure di sostegno economico per i figli a carico. 

Nello specifico dei possibili tagli entra Il Sole 24 Ore in edicola oggi:

“Una parte delle risorse arriveranno dal superamento graduale o dalla soppressione dei fondi attualmente destinati alle detrazioni Irpef già esistenti, ovvero le detrazioni per figli a carico, gli assegni per il nucleo familiare, il bonus bebé, un’altra parte di fondi saranno reperiti dalla manovra economica“.

Manuel Baldi