Durante la trasmissione televisiva Piazzapulita in onda su La7 il conduttore Corrado Formigli ha intervistato il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi (in foto). Molti i temi toccati nell’intervista, dalle misure a sostegno delle imprese che il Governo ha messo in campo in questi mesi alle questioni che attengono alla fine del blocco dei licenziamenti fino ai temi salariali.

FINE DEL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI

Lo sblocco dei licenziamenti e quindi il ritorno al regime del recesso “pre-covid” tornerà a fine anno. Su questo Bonomi è stato chiaro “temo ci sarà esigenza di riorganizzazione le imprese”, il che “vuol dire ristrutturare, vuol dire mandare qualcuno fuori dall’impresa perchè non è più compatibile con i nuovi processi”.

Ci sarà un’ondata di licenziamenti? ”Ci sarà non dico un’ondata ma sicuramente un numero importante”.

AUMENTI SALARIALI

Salari bassi e rinnovi dei contratti nazionali, temi che Bonomi decide di affrontare di petto: i nostri salari – dice – “sono così scandalosi”, ma poi ammette che “c’è necessità di rinnovare i contratti, di dare i soldi ai lavoratori, questo è chiaro. Bisogna farlo con intelligenza però”, di questi aumenti “occore valutare la sostenibilità economica”.