Ieri sera si è tenuta la riunione del Consiglio dei Ministri in cui si è discusso dello scostamento di Bilancio per “sostenere” il prossimo Decreto ristori, il numero 5. Il deficit di Bilancio crescerà di ulteriori 32 miliardi. Questo è l’orientamento del Governo, che andrà in Parlamento la settimana prossima per ottenere l’ok definitivo prima del varo del Decreto.

Ma cosa conterrà il Decreto? Nei giorni scorsi si è dato per certo che prevederà gli indennizzi per le imprese coinvolte dalle chiusure decise dai Dpcm e ordinanze. Poi c’è il rifinanziamento della cassa integrazione Covid in scadenza al 31 marzo.

Ma secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore il capitolo ”lavoro” prevederà ulteriori strumenti di sostegno al reddito:

5 miliardi sono destinati al capitolo lavoro, dominato dal rifinanziamento della Cig Covid che sarà rinnovata così come le indennità per i lavoratori stagionali di turismo e sport”.

Dunque pare che il Governo si stia orientando verso il rinnovo dei Bonus 1.000 euro, già noti dall’inizio emergenza, per i lavoratori stagionali e tutte le “sottocategorie” (tempi determinati, stagionali in somministrazione, ecc,) e per i lavoratori dello sport. Si tratta, questa, di una prima informazione, non può essere escluso quindi che il Bonus sarà anche per i lavoratori dello Spettacolo e tutte le altre categorie incluse dal Decreto Ristori n. 1 di fine ottobre 2020.

LEGGI ANCHE:

Fornitori di bar e professionisti, Bonus col Decreto Ristori 5. L’annuncio de “Il Sole”