Passaporto sanitario per tutti dal 15 giugno, ecco a cosa servirà

Passaporto

Arriva il ‘passaporto sanitario’ per ogni movimento nell’Unione europea. A renderlo noto è Thierry Breton, il capo del task force Ue per i vaccini, che ha aggiunto che il documento sarà disponibile in tutto il territorio comunitario “tra due-tre mesi”.

Intervenendo ad una trasmissione sulla radio francese Rtl, il Commissario europeo al Mercato interno ha fatto vedere un prototipo del documento che sarà disponibile sia in versione cartacea che digitale, per smartphone.


Sul documento, un codice QR e il tipo di vaccino effettuato. Il passaporto sarà per tutti e per coloro che non avranno ancora fatto il vaccino contro il coronavirus ci sarà il risultato dell’ultimo tampone effettuato. Il ‘primo’ passaporto europeo sarà disponibile dal 15 giugno e servirà per gli spostamenti infra-europei.

Stando a quanto si apprende non sarà obbligatorio ma i Governi intendono varare delle norme incentivanti per agevolare i movimenti (per turismo, lavoro, o altro) di coloro che si sottopongono alle regole di tracciamento.

Non è da escludersi che il Governo italiano stabilirà che sarà necessario anche per gli spostamenti tra le regioni italiane.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.