Il rinnovo del CCNL Metalmeccanici industria del 5 febbraio 2021 porta numerosi e importanti novità anche ai contratti di lavoro precari.

In materia di contratto a tempo determinato le novità che si registrano sono il riconoscimento del periodo ‘a termine’ ai fini dell’applicazione degli aumenti periodici d’anzianità e della mobilità professionale. Tale diritto è azionabile nei casi di trasformazione a tempo indeterminato. Saranno considerati utili i periodi maturati sia a tempo determinato, sia in somministrazione presso la stessa azienda, a condizione che non ci siano interruzioni di periodi di non lavoro superiori a 12 mesi.

Alla RSU aziendale e ai sindacati firmatari l’azienda deve fornire annualmente:

  • dati sulle dimensioni quantitative;
  • i motivi del ricorso ai contratti a termine, anche con specifico riferimento alle esigenze stagionali;
  • la durata dei contratti medesimi;
  • la qualifica dei lavoratori interessati;
  • i dati sulle trasformazioni a tempo indeterminato dei già assunti con contratto a termine e l’eventuale esercizio del diritto di precedenza;
  • i dati sulle dimensioni quantitative dei lavoratori in somministrazione e la qualifica dei lavoratori interessati.
  •  

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.