Era il 29 aprile quando il Ministro del Lavoro dava notizia della firma del decreto attuativo della Legge di bilancio 2021 che assegna 337,5 milioni di euro al Fondo di solidarietà bilaterale alternativo per i lavoratori del settore artigiano (FSBA – Fondo Artigiani) e 112,5 milioni di euro al Fondo di solidarietà bilaterale alternativo dei lavoratori somministrati (Forma.Temp) per poter pagare le prestazioni di cassa integrazione relativa ai primi mesi 2021.

Dopodiché il silenzio. Nessuna comunicazione, nessuna informazione, nessun segnale nella direzione di un accelerazione verso il via libera al secondo decreto, quello mancante. Si tratta del decreto direttoriale che dovrebbe dare il via libero definitivo al maxi bonifico al Fondo Artigiani-Fsba e poi ai pagamenti rivolti ai lavoratori, dell’assegno ordinario per i mesi di gennaio-febbraio 2021 e forse anche marzo per una parte di chi è in attesa.

TuttoLavoro24.it ha provato quindi a contattare il Ministero del Lavoro per sapere qualcosa di più, per capire le tempistiche previste, per conoscere per quanto deve durare ancora l’attesa di lavoratori e imprese, senza avere alcuna risposta certa e ufficiale.

Tuttavia, solo informalmente ci è stato rivelato che il decreto è stato elaborato ed è, da qualche giorno, all’”attenzione” del Ministero dell’Economia dove è sottoposto alla verifiche contabili da parte della Ragioneria Generale di via XX Settembre. Altri dettagli – in particolare sui tempi di sblocco – non sono stati aggiunti trattandosi di una ‘strada’ che percorrono anche altri provvedimenti di natura legislativa e amministrativa, l’unica cosa che possiamo registrare a distanza di due settimane dalla firma del Decreto interministeriale è che l’atteso decreto è al momento fermo in attesa di poter completare il suo complesso e articolato iter.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.