Quello dell’autonomia e dell’indipendenza economica per tanti giovani è ancora un miraggio. L’indagine del Consiglio Nazionale dei Giovani, insieme ad Eures, fotografa un’immagine della precarietà a tutto tondo: solo un giovane su tre ha un contratto stabile; solo il 7% guadagna più di 20.000€; oltre il 50% ha accettato un lavoro in nero. Tutto questo si trasforma nell’impossibilità di programmare il proprio futuro e alimentare i propri sogni. Solo il 10% chiede un mutuo, gli altri si autoescludono …>>

Continua a leggere qui

Fonte: uil.it