Il bonus per i braccianti agricoli (800 euro), esteso anche ai lavoratori della pesca (950 euro), è realtà. Ma non del tutto. Nel senso che è sì stato approvato dal Consiglio dei Ministri nell’ambito del noto Decreto Sostegni bis, ma ora si sta attendendo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo del Decreto.

Il Bonus sarà erogato dall’Inps. I lavoratori possono fare già domanda?

Sul web da giorni girano notizie spesso fuorvianti per i lavoratori, spesso animate dai sindacati, invitano a recarsi presso le sedi di patronato per poter fare domanda. Ma è vero?

Vediamo cosa dice il decreto:

“La domanda per l’indennità è presentata all’INPS entro il 30 giugno 2021 tramite modello di domanda predisposto dal medesimo Istituto e presentato secondo le modalità stabilite dallo stesso”.

Dunque c’è tempo fino al 30 giugno per fare domanda questo è chiaro, ma non significa che è già possibile presentarla. Il testo della norma dice chiaramente che Inps deve predisporre il modello della domanda.

Quindi solo quando Inps avrà rilasciato la procedura per ottenere il Bonus possibile fare domanda. Occorre attendere le istruzioni Inps che arriveranno nei prossimi giorni per capire quale sarà la tempistica reale.

Il resto sono notizie, appunto, fuorvianti.