La Cisl, Cgil e Uil, è stata audita presso l’Ufficio di Presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi parlamentari della 7^ Commissione del Senato inerente all’esame del disegno di legge n. 2285 (Disposizioni in materia di attività di ricerca e di reclutamento dei ricercatori nelle università e negli enti pubblici di ricerca).
Pur condividendo la necessità di un intervento normativo, volto a correggere le storture della legge Gelmini, sul reclutamento dei ricercatori nelle università e negli enti pubblici di ricerca, che dovrebbe essere diretto prioritariamente a superare i numeri, ormai insostenibili, del precariato in questi comparti strategici per lo sviluppo competitivo del Paese e del nostro sistema produttivo, la Confederazione e le federazioni Università e Ricerca credono ci siano serie criticità che vanno corrette nel corso dell’esame parlamentare. Senza interventi correttivi si rischia infatti di andare nella direzione opposta a quella auspicata.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it