Con una comunicazione, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha diffuso le FAQ relative alle novità introdotte con il Decreto Sostegni-bis. Mentre è stata confermata la sospensione ad agosto per le cartelle esattoriali, ripartono invece per i contribuenti i pagamenti delle rate della Rottamazione-ter e del Saldo e Stralcio. L’entrata in vigore del decreto legge ha permesso di fissare i nuovi termini per pagare le rate scadute nel 2020 senza perdere i benefici delle agevolazioni.

Di seguito riportiamo quanto scritto su Il Messaggero in edicola oggi circa i nuovi termini di pagamento:

Pace fiscale con margine di tolleranza sui pagamenti. Tempi supplementari per i contribuenti in ritardo con le rate della Rottamazione-ter e del Saldo e Stralcio, i cui termini scadevano ieri [2 agosto, ndr]. Il governo, che da questa finestra prevede incassi per 200 milioni di euro, concede infatti 5 giorni lavorativi di proroga e, dunque, per il termine del 2 agosto saranno considerati validi anche i versamenti effettuati entro lunedì 9 agosto“.

Le rate, in realtà, dovevano essere saldate entro il 31 luglio, ma cadendo di sabato la data effettiva era slittata al 2 agosto. Con la concessione di cinque giorni lavorativi di proroga per mettersi in regola, i pagamenti saranno consentiti entro il 9 agosto.

In caso di omesso, tardivo o insufficiente saldo, decadrà la pace fiscale e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.