“Ieri Claudio Durigon ha incontrato i sindacati nella sede della Lega perché stiamo già lavorando con impegno sul futuro di quota 100, che scade a dicembre. Stiamo preparando una proposta di riforma delle pensioni che sostanzialmente non aumenta l’età pensionabile e mi auguro che Pd e 5stelle non si mettano di traverso”.

É quanto rivela il leader della Lega Matteo Salvini in un’intervista al Corriere della Sera in edicola oggi a proposito di un incontro tenutosi ieri con i sindacati nella sede leghista a Roma per discutere del futuro delle pensioni in Italia. Futuro non proprio remoto visto che il triennio sperimentale di Quota 100 terminerà a fine 2021 e dal 1° gennaio 2022 ci sarà il ritorno al sistema Fornero.

Cgil, Cisl, Uil e Lega da giorni sono allineati sulla volontà di trovare una soluzione che consenta ai lavoratori le uscite anticipate nel segno della flessibilità. L’incontro di ieri dunque, alla presenza del Sottosegretario all’Economia il leghista Claudio Durigon che ha la delega alla spesa pensionistica, ha proprio il significato di voler meglio chiarire le reciproche posizioni e definire una strategia comune in vista del confronto politico durante le prossime settimane, quando il tema sarà affrontato con tutti gli altri partiti della maggioranza per andare a finire – con ogni probabilità – nel ‘calderone’ della Legge di Bilancio di fine anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.