Tante le segnalazioni degli abbonati a Dazn sui disservizi verificatisi già dalla prima giornata di campionato di Serie A. A questi cittadini-consumatori Adiconsum vuole dare voce e per questo ha inviato una lettera al Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, al presidente della Camera, Roberto Fico, Al Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Giacomo Lasorella, al Presidente della Lega Calcio Serie A, Paolo Dal Pino, all’A.D. di Dazn, James Rushton. Alla luce delle criticità emerse subite dagli abbonati, Adiconsum chiede: al Parlamento di legiferare per evitare le problematiche emerse con DAZN inserendo anche le OTT sotto il controllo dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) e obbligando la neutralità tecnologica con la  trasmissione su tutte le piattaforme.alla Lega Calcio di rivedere immediatamente l’assegnazione dei diritti di trasmissione garantendo anche la trasmissione televisiva che ricordiamo è ritenuta dal nostro ordinamento servizio universale, mentre internet non lo è, assegnando, ad esempio, i diritti ad aziende in grado di garantirla. Per bar, ristoranti e hotel tale procedura è già in atto provocando forti discriminazioni nei confronti dei consumatori.ad AGCOM e Agcm (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) di adoperarsi affinché Dazn stipuli un accordo con un operatore che trasmetta il campionato su una piattaforma televisiva, restituendo in tal modo al consumatore il diritto di scegliere la sua piattaforma trasmissiva.a Dazn di aprire un Tavolo costruttivo con le Associazioni Consumatori per:definire una Carta dei Servizi condivisa che preveda inoltre modalità di reclamo/rimborsi/risarcimenti per i disservizi compresi quelli in corso, attraverso la conciliazione paritetica con le Associazioni Consumatorifornire informazioni trasparenti sulla qualità dei servizi offerti.

 La lettera integrale di Adiconsum

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it