In vista della riapertura delle fabbriche e delle scuole il segretario generale della Cisl Basilicata, Vincenzo Cavallo, sollecita il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali nei tavoli prefettizi sul trasporto pubblico locale alla luce delle nuove linee guida ministeriali inviate al Cts e alle Regioni per stilare i piani del trasporto pubblico locale. Gli occhi del sindacato sono puntati in particolare sul ritorno dei controlli a bordo per verificare, oltre al possesso del titolo di viaggio, il rispetto delle misure anti-contagio. Per il segretario della Cisl lucana “il confronto con le organizzazioni sindacali, sia a livello nazionale che territoriale, è essenziale per rendere effettivamente operative le nuove linee guida. È chiaro che non si può chiedere agli autisti di fare anche i controllori, quindi va definito un piano del fabbisogno di personale da adibire ai nuovi compiti di controllo previsti dalle linee guida”.

“Allo stesso tempo – aggiunge Cavallo – occorre garantire la piena sicurezza e incolumità del personale di bordo che già sconta una condizione di forse stress e preoccupazione a causa delle difficoltà strutturali in cui versa il trasporto pubblico locale nella nostra regione e delle molte vertenze ancora aperte. In tal senso, va sostenuta con forza la richiesta formulata dalla nostra categoria dei trasporti di convocare un consiglio regionale tematico sulla situazione del trasporto pubblico locale. Un sistema dei trasporti efficace, efficiente e finalmente pacificato è, infatti, una precondizione per garantire la ripartenza in piena sicurezza di fabbriche e scuole. Il nostro timore è che la soluzione ponte annunciata ancora una volta dalla Regione per traghettare il trasporto pubblico locale, fino al completamento delle procedure di gara per l’assegnazione del servizio al nuovo gestore, vada in tutt’altra direzione”, conclude il segretario della Cisl.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it