FSBA si avvia a “provvedere al pagamento delle prestazioni per il mese di giugno (solo parzialmente coperto in precedenza) e per il mese di luglio, ma anche per i mesi antecedenti nell’arco di quest’anno per le tante posizioni i cui dati sono stati caricati solo nelle ultime settimane“. A renderlo noto è lo stesso Fondo Artigiani con un post su Facebook con cui annuncia urbis et orbi di essere pronta a liquidare la cassa integrazione ai lavoratori artigiani a condizione “che FSBA riceva le risorse economiche da parte del Ministero del Lavoro”.

Cig artigiani, pagamenti giugno e luglio: per chi?

Chi riceverà il bonifico dell’assegno ordinario? Su questo il Fondo è stato chiaro: ancora qualche giorno di tempo per aziende, consulenti, centri servizi per caricare le domande sulla piattaforma Sinaweb e poi si comunicherà al Ministero il fabbisogno tirando una riga nella giornata del 29 agosto: data ultima di invio delle domande di Cig dei mesi di giugno, luglio e mesi precedenti.

Quindi riceveranno i bonifici i lavoratori per i quali saranno caricate (entro il 29 agosto) tutte le domande con le assenze che vanno coperte dalla cig. Gli altri lavoratori dovranno attendere ancora o riceveranno solo un pagamento parziale, vale a dire solo le settimane caricate.

Cig artigiani, pagamenti giugno e luglio: quando?

Il 30 agosto – fa sapere con puntalità FSBA – sarà invece la data in cui il Ministero saprà con esattezza l’importo complessivo che deve trasferire al fondo.

A quel punto considerato che l’assegnazione delle risorse a FSBA è stata già decretata (così come al fondo dei lavoratori in somministrazione Formatemp), al Ministero non spetterà far altro che trasferire le risorse al fondo che provvederà ai pagamenti con le diverse modalità, da regione a regione, fin qui conosciute dai lavoratori. “Solo qualche giorno di attesa” scrive il Fondo Artigiani rassicurando sul fatto che questa volta la ”trafila burocratica” sarà più veloce di altre volte (perché le somme sono già destinate)”.

Almeno da febbraio di quest’anno i comunicati di FSBA sono densi di grande ottimismo circa la velocizzazione delle procedure che portano ai pagamenti della cassa integrazione a favore dei lavoratori. Fin’ora – va detto – questi auspici non hanno portato novità di grandissimo rilievo sui tempi di pagamento, anche perchè con il cambio ai vertici del Ministero del Lavoro da Nunzia Catalfo (M5S) ad Andrea Orlando (PD), non vi è stato alcun aggiornamento né snellimento delle procedure che portano alla liquidazione delle risorse, che dovranno essere in ogni caso movimentate con un decreto, che necessita dei suoi tempi e i suoi passaggi.

In tal senso peraltro non risultano esserci ‘pari rassicurazioni’ da parte del Ministero del Lavoro. Pertanto, sui tempi, non resta che attendere che la trafila burocratica ministeriale si concluda ragionevolmente, questo si può forse dire, entro il mese di settembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.