ROMA – Il decreto Green pass scuola di settembre ha disposto l’obbligo, fino al 31 dicembre 2021, di esibizione del Green pass per chiunque acceda nei locali scolastici, non solo i lavoratori ma anche i genitori.

Genitori che in qualunque situazione, per accompagnare i figli, prelevarli, o anche in una situazione di emergenza – che per definizione ‘non dà preavviso’ – , potrebbero essere sollecitati ad esibire la certificazione verde, che – come noto – si ottiene non solo col vaccino o la guarigione da Covid, ma anche con un tampone negativo effettuato nelle ultime 48 ore.

La norma ha sollevato più di qualche perplessità nel dibattito tra opinione pubblica e politica, fino al punto che la deputata del M5S Vittoria Casa, presidente della Commissione Cultura alla Camera, presentando un ordine del giorno in cui chiede che venga permesso ai genitori di poter accompagnare e prelevare i figli da scuola anche senza certificazione verde.

L’Ordine del Giorno, che quindi impegna il Governo a garantire il diritto anche ai genitori no-Vax di entrare a scuola, è stato accolto, con la specifica che si tratti di “un brevissimo arco di tempo e prevalentemente per accogliere le esigenze di cura emotiva degli alunni più piccoli”.

Il Governo quindi, si è impegnato a “considerare l’opportunità di introdurre, attraverso ulteriori iniziative normative, modifiche alla disciplina relativa all’accesso ai locali scolastici per permettere ai genitori o loro delegati, non in possesso della certificazione verde, di prelevare i propri figli almeno per i bambini che frequentano i servizi educativi per l’infanzia e l’attività scolastica e didattica delle scuole dell’infanzia”.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013]

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.