Gli esperti avvertono che siamo alle porte di una nuova recrudescenza del virus. Si parla già di una quarta ondata. Lo dicono i dati tendeziali degli ultimi giorni.

A metterlo in luce è l’edizione odierna del quotidiano Il Tempo in edicola, anche sulla base delle dichiarazioni previsionali degli medici dell’Istituto Superiore di Sanità:

“La quarta ondata è più di una possibilità. Una trasmissibilità basata sui casi sintomatici in aumento e intorno alla soglia epidemica che va monitorata «con estrema attenzione» perché potrebbe preludere a una «recrudescenza epidemica». Dopo settimane di situazione sotto controllo l’Iss torna a mettere in guardia sull’andamento della situazione epidemiologica. Nessun rischio al momento di crescite esponenziali e di ospedali sotto stress ma un campanello d’allarme da non sottovalutare. L’Rt viene stimato attorno a 0,96 ma la proiezione per la prossima settimana lo fa schizzare a 1,14, sopra alla soglia di 1. In rialzo pure l’incidenza, che arriva a 46 casi ogni 100mila abitanti rispetto ai 34 della scorsa settimana. La crescita dei casi riguarda tutte le regioni e tutte le fasce di età, compresa quella pediatrica. «In particolare la fascia pediatrica 6-11 anni», specifica il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro. Le regioni a rischio moderato sono 18 mentre il tasso di occupazione di aree mediche a livello nazionale sale al 4,5%”.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].