“Il rimbalzo dell’economia lucana evidenziato dalla Banca d’Italia è un segnale incoraggiante purché la ripresa sia accompagnata da misure di politica volte alla tutela sociale e alla difesa del sistema produttivo”. Così il segretario generale della Cisl Basilicata Vincenzo Cavallo che invita a non abbassare la guardia sui molti tavoli di crisi aperti in regione. “Per irrobustire la ripresa e recuperare completamente quanto perso nel 2020 – commenta il leader della Cisl lucana – bisogna fare in modo che essa sia la più inclusiva possibile. Anche nella nostra regione ci sono troppi punti interrogativi sul futuro dell’indotto Stellantis, sulla Ferrosud e su decine di altre aziende. Su questo sollecitiamo da tempo un confronto con la giunta regionale a partire dalla proposte unitarie presentate da Cgil Cisl Uil. L’obiettivo è tenere insieme il paese e il PNRR è l’occasione storica per ridurre i divari sociali e territoriali e costruire un modello di economia più vicino alle persone. Per questo la Cisl ha lanciato da mesi la proposta di un patto sociale per un ripresa sostenuta e socialmente equa”.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it