Ai microfoni dei colleghi giornalisti dell’Ansa, ieri, il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi che parlando a ruota libera ha commentato le ultime novità della Manovra sul Reddito di cittadinanza.

La parte di contrasto alla povertà per noi è importante,ha esordito, sottolineando che ci sono dei numeri molto alti – l’anno scorso più di un milione di italiani sono entrati in fascia di povertà e quindi dobbiamo dare una risposta”.

Dopodichè il giudizio di Bonomi è completamente negativo. In particolare mette in luce come sia deludente, anzi fallimentare, il versante delle politiche attive del lavoro che dovrebbero favorire il ricollocamento dei percettori, almeno di quelli occupabili.

Però così come è strutturato oggi non dà quelle risposte per cui questo provvedimento è stato fatto. Per cui non intercetta gli incapienti del Nord, i dati dell’ISTAT lo dimostrano ed è diventato un disincentivo a cercare lavoro nel Mezzogiorno d’Italia. E’ fallimentare sulla parte delle politiche attive del lavoro, sulla parte dei Navigator, l’avevamo sempre detto. Non ci hanno mai ascoltato. E purtroppo i dati stanno testimoniando che avevamo ragione. Quello che mi dispiace è vedere che si mettono nuovamente 4 miliardi sui Centri pubblici per l’impiego che sono stati un grande fallimento. Si vuole fare un fallimento più costoso”, ha concluso.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].