HomeEvidenzaAssegno unico figli a genitori lavoratori: c'è la maggiorazione! Istruzioni INPS

Assegno unico figli a genitori lavoratori: c’è la maggiorazione! Istruzioni INPS

Parte dal 1° marzo prossimo l’erogazione dell’Assegno unico e universale ai figli che verrà erogato da Inps, sostituendo quasi tutti i benefici di legge previsti per la genitorialità. Per approfondire scarica la GUIDA completa di TuttoLavoro24.it cliccando qui.

Il decreto istitutivo dell’Assegno ha previsto che esso riguarda tutti i genitori che abbiano figli a carico, fino al compimento del 21° anno di età, a prescindere della condizione lavorativa.

Assegno unico figli a genitori lavoratori: la maggiorazione

Qualora entrambi i genitori siano titolari di reddito da lavoro, il decreto prevede l’erogazione di una maggiorazione per ciascun figlio minore pari a 30 euro mensili.

L’importo della maggiorazione di 30 euro, precisa Inps nella circolare n. 23 del 9 febbraio 2022, spetta però in misura piena solo per i nuclei familiari con un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro.

Per chi invece ha un ISEE superiore ai 15.000 euro, tale importo si riduce gradualmente secondo gli importi indicati nella tabella 1 allegata al D.lgs. 230/21 fino ad annullarsi in corrispondenza di un ISEE pari o superiore a 40.000 euro.

Assegno unico figli a genitori lavoratori: quali redditi?

Quali genitori prendono la maggiorazione? Come visto non tutti perchè dipende dall’ISEE. Ma non è solo l’ISEE che rileva. Secondo quanto chiarito dall’Inps hanno diritto alla maggiorazione coloro che percepiscono queste categorie reddituali:

  • redditi da lavoro dipendente o assimilati (come ad esempio lo è l’Indennità di disoccupazione NASpI);
  • redditi da pensione;
  • i redditi da lavoro autonomo o d’impresa.

Tali requisiti reddituali devono essere posseduti al momento della domanda.

In particolare, con riferimento ai redditi da lavoro autonomo Inps precisa che in essi rientrano anche:

  • i redditi derivanti dalle prestazioni sportive professionistiche non occasionali;
  • le indennità corrisposte ai giudici onorari di pace e ai viceprocuratori onorari.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -